Loading...

Un ramo, un fiore, un vuoto

un fiore e un ramo

Se abbandoniamo il modello di composizione floreale occidentale, presto ci rendiamo conto che la scelta di riempire tutti i vuoti può essere esteticamente rassicurante, ma ci preclude la possibilità di concentrarci sul singolo dettaglio, isolarlo e valorizzarlo nella sua interezza oltre che nel suo incontro e interazione con lo spazio. La creatività spesso si configura come una soluzione riempitiva, quando invece dovrebbe valorizzare l’alternanza di pieni e vuoti e armonizzarli con il tutto, creando un dinamismo silenzioso e asimmetrico, quasi sospeso, in cui non c’è antagonismo tra le parti, ma equilibrio nella tensione. Un ramo, un fiore, un vuoto e niente altro. É nel vuoto che lo spazio dialoga con la nostra espressione creativa, non bisogna combatterlo, ma assecondarlo dandogli una forma all’interno della composizione.

You might also like